Morte della pubblicità? No si è solo trasformata!!!
13/07/2009 2 min 840 Pubblicità

Morte della pubblicità? No si è solo trasformata!!!

Maurice Saatchi, cofondatore dell’agenzia pubblicitaria Saatchi & Saatchi, ha espresso preoccupazione per la pubblicità tradizionale, in particolare quella televisiva, in un intervento sul Financial Times.

Secondo Saatchi, la pubblicità televisiva sta diventando sempre meno efficace a causa dei cambiamenti nei modelli di consumo dei media e dell’avvento di nuove tecnologie come i DVR (Digital Video Recorder), che consentono agli spettatori di saltare gli annunci pubblicitari.

Inoltre, Saatchi ha affermato che le persone sono diventate meno tolleranti nei confronti degli annunci pubblicitari intrusivi e che molte marche stanno lottando per trovare un pubblico.

Tuttavia, Saatchi ha anche sottolineato che la pubblicità rimane fondamentale per il successo delle aziende, ma ha sottolineato la necessità di una nuova strategia pubblicitaria che tenga conto dei cambiamenti nei modelli di consumo dei media e delle preferenze dei consumatori.

Ha proposto un approccio basato sull’esperienza, in cui la pubblicità diventa parte dell’esperienza dell’utente anziché essere vista come un’intrusione.

Questo potrebbe includere la creazione di contenuti pubblicitari di alta qualità che le persone scelgono di vedere o interagire con, o l’utilizzo di tecniche di targeting basate sui dati per raggiungere gli utenti in modo più mirato e personalizzato.

In sintesi, Saatchi ha sottolineato che la pubblicità tradizionale sta diventando sempre meno efficace, ma ha anche sottolineato l’importanza di una nuova strategia pubblicitaria che tenga conto dei cambiamenti nei modelli di consumo dei media e delle preferenze dei consumatori.

Richiedi una consulenza personalizzata

Tags dell’articolo: