Rivivi il medioevo nel borgo incredibile di Grazzano Visconti
20/11/2007 4 min 979 info

Rivivi il medioevo nel borgo incredibile di Grazzano Visconti

Non tutti sanno che esiste un luogo in Italia dove il tempo sembra essersi fermato al Medioevo, un borgo bellissimo pieno di sorprese e stranezze che affascinano tutti i visitatori, sia grandi che bambini.

Stiamo parlando dell’incredibile borgo di Grazzano Visconti, un unicum in tutta la storia del nostro BelPaese, che si trova lungo la Strada Provinciale di Val Nure, a eguale distanza da Podenzano e da Vigolzone.

Anche se appaiono castelli e torri merlate, questo affascinante bordo non risale al medioevo, ma è una realistica rappresentazione del medioevo realizzata nel corso dello scorso secolo per volontà della nobile famiglia Visconti, per far vivere a noi tutti forti emozioni con un ritorno al passato.

Tutto è stato realizzato per rivivere momenti del medioevo passeggiando tra le strade e le vie del borgo che si trova a due passi dalla città di Piacenza ed è, e resta, davvero un gioiello tutto da scoprire.

Come ogni castello medievale che si rispetti, anche quello di Grazzano Visconti ha il suo fantasma. La leggenda vuole che lo spirito di Aloisa, morta a causa del dolore provocato dai tradimenti del marito, vaghi all’interno della dimora facendo dispetti a tutti coloro che visitano il castello senza lasciarle un regalo.

Cosa vedere

Se sei un appassionato di Harry Potter devi assolutamente entrare nel primo e unico negozio italiano dedicato solo alla saga del maghetto, dove ti aspettano tutti i gadget della saga e tante altre sorprese.

La Cortevecchia con il piccolo museo di attrezzi agricoli ospitati sotto il lungo portico.

La Statua di Aloisa, il fantasma di Grazzano Visconti.

Il Museo delle Cere che ospita le statue di personaggi legati alla storia piacentina.

Il Museo delle Torture, con strumenti di tortura con una Escape Room a tema Inquisizione.

I numerosi negozietti di artigianato e souvenirs aperti tutto l’anno per accogliere i visitatori.

Quando andarci

Il paese è tutt’ora abitato ed è accessibile tutto l’anno, anche se il borgo diventa ancora particolarmente suggestivo in occasione delle manifestazioni in costume che caratterizzano soprattutto la primavera e l’autunno, oppure nel periodo dell’Avvento quando si organizzano i Mercatini di Natale.

Gli eventi principali sono:

Aprile: La Spada e l’Incudine dove si possono ammirare le arti e i mestieri dell’epoca medievale, combattimenti con spade e gare di tiro con l’arco.

Maggio: Il Corteo Storico che è una rievocazione storica in cui il conte Giovanni Anguissola riceve Valentina signora d’Asti che guida il corteo. Le strade del borgo sono popolate da mercatini, musici e cantastorie. Grazzano viene poi assediato dai Normanni e dai Sassoni, dando vita a delle battaglie.

Luglio: La notte dei cavalieri immersi nel magico parco del castello di Grazzano.

Ottobre: Torneo de lo Biscione, un bellissimo torneo di tiro con l’arco.

Periodo del Natale: il borgo viene allestito con decorazioni natalizie che lo rendono ancora più magico.

Eventi Harry Potter: durante l’anno vengono creati appositi magici eventi a tema.

Cosa mangiare

Poco lontano da Piacenza, si possono gustare squisiti cibi e sorseggiare ottimi vini.

Sicuramente da non perdere tutti i salumi D.O.P. piacentini come la pancetta, il salame, la coppa assieme al chisolino, che sono gonfietti di forma e dimensioni diverse, in pasta di pane tirata a sfoglia, tagliata e fritta nello strutto di maiale. Non può mancare l’assaggio dei vini D.O.C. dei Colli piacentini, famoso tra tutti il celebre Gutturnio.

Richiedi una consulenza personalizzata

Tags dell’articolo: