Mont-Saint-Michel: Celebrando 1000 anni di meraviglia e storia
20/09/2007 4 min 732 info

Mont-Saint-Michel: Celebrando 1000 anni di meraviglia e storia

L’Abbazia di Mont-Saint-Michel è un vero e proprio gioiello che festeggia i suoi mille anni di storia. Situata su un isolotto roccioso nella Bassa Normandia, questa affascinante abbazia, conosciuta come la “Meraviglia dell’Occidente”, incanta i visitatori di tutto il mondo. Secondo la leggenda, l’arcangelo Michele apparve in sogno al vescovo Aubert chiedendogli di costruire un santuario in suo onore sull’isola. Da allora, l’abbazia è diventata un importante luogo di pellegrinaggio e un centro culturale durante il Medioevo.

L’architettura dell’abbazia è un vero capolavoro che combina stili carolingio, romanico, gotico e gotico fiammeggiante. Nonostante lo spazio limitato dell’isola, l’abbazia si estende con quattro cripte, due edifici a tre piani, un chiostro e il refettorio dei monaci. La sua silhouette impressionante è una delle più scenografiche di tutta la Francia.

Durante la Guerra dei Cent’anni, Mont-Saint-Michel giocò un ruolo strategico e venne fortificata per resistere agli assedi. Successivamente, l’abbazia fu trasformata in una prigione dopo la rivoluzione francese. Le maree imponenti e le sabbie mobili rendevano impossibile la fuga da questa “Bastiglia del Mare”, che ospitò migliaia di prigionieri.

Nel 1979, Mont-Saint-Michel è stato riconosciuto come Patrimonio Mondiale dell’Umanità per la sua combinazione unica di paesaggio e architettura. Il pittoresco borgo medievale ai piedi dell’abbazia offre scorci straordinari e panorami mozzafiato sulla baia circostante.

Un elemento distintivo di Mont-Saint-Michel sono le grandi maree, che possono essere osservate solo durante la bassa marea. Il fenomeno delle maree, con altezze che possono raggiungere i 14 metri, offre uno spettacolo suggestivo. Per preservare l’ambiente marittimo dell’isola, sono stati realizzati lavori di riqualificazione, inclusa la creazione di una diga e di un ponte-passerella.

Nel 2023, Mont-Saint-Michel celebra i suoi mille anni con una serie di eventi speciali, tra cui una mostra d’arte e una coreografia luminosa chiamata “Solstice du millénaire”. Inoltre, in Normandia si svolgono tre importanti eventi legati al mare: il raduno dell’Armada a Rouen, la Rolex Fastnet Race a Cherbourg e la Transat Jacques Vabre a Le Havre.

Nonostante le dimensioni ridotte dell’isola, Mont-Saint-Michel è una delle attrazioni turistiche più visitate in Francia, con milioni di turisti che lo visitano ogni anno. La sua bellezza mozzafiato e la sua storia affascinante lo rendono un luogo imperdibile per i viaggiatori di tutto il mondo.

Per raggiungere l’Abbazia di Mont-Saint-Michel, esistono diverse opzioni di trasporto. Se si viaggia in aereo, il modo più comodo è atterrare agli aeroporti di Parigi e poi proseguire con il treno o l’autobus. Dall’aeroporto di Charles de Gaulle o dall’aeroporto di Orly, si può prendere un treno per Rennes o Pontorson.

Da Rennes, la città più vicina a Mont-Saint-Michel, si può prendere un treno o un autobus fino a Pontorson. Da Pontorson, ci sono diverse opzioni per arrivare all’isola. Il modo più conveniente è prendere uno degli autobus navetta che operano regolarmente tra Pontorson e Mont-Saint-Michel. Gli autobus sono ben segnalati e si fermano a pochi passi dall’ingresso dell’abbazia.

Un’alternativa è prendere un taxi da Pontorson o affittare una bicicletta per raggiungere l’isola. Se si preferisce una passeggiata panoramica, si può anche percorrere il sentiero pedonale lungo la diga che collega Mont-Saint-Michel alla terraferma. Questo percorso offre una vista spettacolare sull’abbazia e sulla baia circostante.

È importante tenere presente che Mont-Saint-Michel è un’isola e che l’accesso è influenzato dalle maree. È fondamentale pianificare la visita in base ai cambiamenti delle maree e consultare i calendari delle maree per assicurarsi di arrivare durante la bassa marea, quando l’isola è accessibile.

In generale, la visita a Mont-Saint-Michel richiede una certa pianificazione e organizzazione dei trasporti, ma l’esperienza di ammirare questa meraviglia architettonica su un’isola rocciosa e osservare le maestose maree che la circondano vale sicuramente lo sforzo.

Richiedi una consulenza personalizzata

Tags dell’articolo: